REGOLAMENTO

ARTICOLO 1 - REQUISITI OCCORRENTI PER L’AMMISSIONE
1) Età: Per tutti i corsi è obbligatorio aver compiuto i 18 anni entro il 30 settembre 2011. Gli aspiranti allievi che alla data di presentazione della domanda non abbiano ancora compiuto la maggiore età, dovranno fornire apposita autorizzazione corredata dalla fotocopia del documento di identità dei genitori o di chi ne fa le veci.
2) Istruzione richiesta: Gli aspiranti allievi devono dimostrare di aver conseguito il diploma della scuola dell’obbligo.
3) Conoscenza della lingua italiana: Gli aspiranti allievi devono avere una buona conoscenza della lingua italiana che sarà verificata dai docenti durante la fase di iscrizione.

ARTICOLO 2 - RICHIESTA DI AMMISSIONE
La richiesta di ammissione dev’essere inviata per e-mail all’indirizzo workmind@workmind.net, entro e non oltre il 18 settembre 2011 alle ore 24.00 (Roma time), deve essere corredata da:
1) una fotografia in formato “jpg” (tipo foto tessera);
2) un sintetico curriculum vitae in lingua italiana, contenente i dati informativi relativi anche alle proprie attitudini e ai propri interessi.

ARTICOLO 3 - DOCUMENTI RICHIESTI ALL’ATTO DELL’ISCRIZIONE
I candidati, entro il primo giorno delle lezioni, devono presentare alla Segreteria Didattica i seguenti certificati, in carta semplice:
1) certificato di sana e robusta costituzione;
2) copia del codice fiscale;
3) certificato di cittadinanza;
4) certificato di residenza;
5) attestazione dell’avvenuto versamento della retta annuale.

ARTICOLO 4 - COSTO DEI CORSI
Il costo per frequentare il Corso di Cucina Globale è di 8.000 euro.
Il versamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario, e sarà possibile usufruire di varie modalità:
a) Versamento in un’unica rata;
b) Versamento in più rate con modalità da stabilire con una Società Finanziaria sulla base di convenzioni attivate appositamente.
La quota di iscrizione per ogni studente comprende:
- abbigliamento idoneo composto di giacca, pantalone e capello;
- materiale didattico incluso in una pennetta USB, in dotazione;
- accesso alle strutture e alle varie iniziative (biblioteca, wireless, club bar, festival, ecc.);
- accesso alle convenzione con ristoranti, alberghi, locali e attività della zona.

ARTICOLO 5 - ATTESTATI PROFESSIONALI

Se si passa positivamente la valutazione dei docenti su frequenza, disciplina, talento e impegno dimostrato durante il corso, gli allievi potranno conseguire la qualifica professionale di Chef con Diploma di Cucina Globale.

ARTICOLO 6 - COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE DEGLI ALLIEVI
All’inizio dell’anno accademico, gli allievi devono comunicare all’Accademia il domicilio, il recapito postale, l’indirizzo web, il recapito telefonico e successivamente avvisare di ogni eventuale modifica, tenendo presente che restano direttamente responsabili di eventuali disguidi causati dalla intempestiva o inesatta conoscenza da parte dell’Accademia dei dati richiesti.

ARTICOLO 7 - DURATA DEI CORSI E ORARIO
Il programma didattico comporta la frequenza obbligatoria, ed i corsi si svolgono di norma presso la sede della Scuola di Arezzo. Le attività didattiche si svolgono in via ordinaria nei giorni da lunedì a venerdì, secondo gli orari fissati dalla Direzione Didattica (di norma dalle ore 8.00 alle ore 13.00). Le attività didattiche possono essere prorogate, qualora fosse necessario, oltre l’orario scolastico.

ARTICOLO 8 - VALUTAZIONI
Al termine del corso accademico i docenti redigono un giudizio scritto sull’attività svolta da ciascun allievo, tenendo conto dell’assiduità alle lezioni, del profitto conseguito e delle attitudini dimostrate. Gli allievi ritenuti non idonei possono essere ammessi a ripetere l’anno. Gli allievi che non fossero considerati idonei per profitto conseguito, assiduità alle lezioni e attitudini dimostrate a proseguire gli studi sono esclusi definitivamente dai corsi.

ARTICOLO 9 - FREQUENZA
La frequenza alle lezioni e alle esercitazioni previste dai programmi didattici dei vari corsi è obbligatoria. Lo studente che risulterà assente ad oltre il 20% delle lezioni o esercitazioni, verrà escluso dal corso, anche in casi di cosiddetta “forza maggiore”, salvo diversa ed insindacabile valutazione da parte della Direzione dell’Accademia. Non è consentito agli allievi svolgere attività lavorative, anche sporadiche, nell’orario scolastico, salvo permesso artistico rilasciato dalla Direzione della Scuola. L’autorizzazione verrà chiesta alla Direzione dell’Accademia. Ogni docente, all’inizio di ogni lezione, provvederà ad annotare sul proprio registro le assenze e ha facoltà di escludere dalle lezioni gli allievi ritardatari.

ARTICOLO 10 - UTILIZZO DI APPARECCHIATURE E MATERIALI
Gli allievi che nel corso delle attività utilizzino apparecchiature, materiali e servizi comuni sono considerati, come anche i Docenti, consegnatari e responsabili di quanto loro affidato e quindi sono chiamati a rispondere di eventuali danni arrecati. Devono pertanto segnalare tempestivamente ogni eventuale difetto riscontrato e, altresì, qualsiasi circostanza che abbia determinato deterioramenti, deficienze o smarrimento di quanto loro affidato. In caso di responsabilità dell’allievo, l’Accademia si rivale dei danni, secondo i principi ordinari degli art. 2043 e seguenti del codice civile.

ARTICOLO 11 - PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
Possono essere avviati procedimenti disciplinari nei confronti degli allievi che abbiano assunto comportamenti in qualunque modo pregiudizievoli per il buon andamento dei corsi, per l’Accademia in generale e per la sua immagine, fino a decretarne l’espulsione. I provvedimenti della Commissione Disciplinare sono inappellabili.

ARTICOLO 12 - DISPOSIZIONI FINALI
Il diploma della Scuola, non equiparabile a titoli universitari o aventi valore legale, al termine degli studi viene rilasciato agli allievi che abbiano frequentato con profitto i corsi. Il presente Regolamento vincola gli allievi a cui sarà consegnata una delle copie sottoscritte e firmate per ricevuta e accettazione espressa di tutte le clausole in esso in contenute.